COMUNITÀ DI PRATICA

È la condivisione di pratiche e tecniche autogene fondamento del lavoro professionale e della "mission" del progetto Unita. Si tratta di ritrovarsi insieme e svolgere la pratica insieme. Il fine della comunità di pratica è il miglioramento collettivo. Il modello di riferimento è un' intelligenza condivisa, non esistono spazi privati o individuali, nella pratica si condivide l'esperienza. Le comunità di pratica tendono all'eccellenza, a scambiarsi reciprocamente ciò che di meglio produce ognuno dei collaboratori. Il metodo privilegiato è costruttivista, dove si costruisce una conoscenza collettiva condivisa, un modo di vivere, lavorare e studiare, una concezione che si differenzia notevolmente dalle società di tipo individualistico, dove prevale la competizione. Le comunità di pratica sono "luoghi" in cui si sviluppa apprendimento, e ciò che cambia rispetto al passato è il modo e i mezzi per svilupparlo. La conoscenza diviene un mezzo per costruire collettivamente, seguendo il metodo del costruttivismo sociale.



It is the sharing of Autogenic practices and techniques which are the base of the professional work and of the "mission" of Unita project.
It is about getting together and practice together. The goal of the practice community is collective improvement. The reference model is a shared intelligence, there are no private or individual spaces, each practice experience is shared. Communities of practice tend to excellence, to exchange each other what the best produces each of the collaborators. The preferred method is constructivist, where a shared collective knowledge is built, a way of living, working and studying, a concept that differs significantly from individualistic societies, where competition prevails. Communities of practice are "places" where learning develops, and what changes from the past is the way and the means to develop it. Knowledge becomes a means of building collectively, following the method of social constructivism.